VECCHIE PAGINE NEL SITO

Index old

Cielo digitale

oggetti galattici

galassie

LINK ESTERNI

SDSS

DSS

SKYMAP.ORG

Hubble Heritage

Messier catalogue

PAGINE ASTROFOTOGRAFI

Stargazer Obs.

G. Greaney HP

R. Gendler HP

Cosmotography

 

SkyontheWeb

Home Page

 

E' un termine usato spesso nell'astronomia amatoriale per indicare oggetti del cielo notturno che non siano né stelle né oggetti del Sistema Solare (come pianeti, comete e asteroidi). La grande maggioranza di questi oggetti non è visibile ad occhio nudo, e solo una minoranza abbastanza brillante può essere vista agevolmente con un piccolo telescopio. Gli oggetti del Profondo Cielo si distinguono in tre grandi categorie: le "nebulose", le "galassie" e gli "ammassi". A loro volta le "nebulose" si classificano come:  Nebulose Planetarie (resti di stelle morenti), Nebulose Diffuse (regioni di gas ionizzato) e Nebulose Oscure (regioni di polveri interstellari). Le "galassie" vengono distinte tra Spirali, Ellittiche ed Irregolari, a seconda della loro forma. Gli  "ammassi" possono essere invece classificati come Aperti (composti da stelle giovani) e Globulari (insiemi di decine di migliaia di stelle molto vecchie).
Gli oggetti del Profondo Cielo vengono classificati in diversi cataloghi, i più famosi dei quali sono il New Generale Catalogue, composto da quasi 8.000 oggetti e l'Index Catalogue (circa 5.000 oggetti). Il catalogo più conosciuto di tutti resta però quello che Charles Messier, astronomo francese del XVIII secolo, stilò assieme al suo amico Pierrel Méchain. Nel Catalogo di Messier sono contenuti solo 110 oggetti, ma essi sono praticamente i più luminosi del cielo.
Un moderno telescopio amatoriale, di apopena una ventina di centimetri di diametro, può mostrare migliaia di oggetti del Profondo Cielo.

 


AMMASSI APERTI


NEBULOSE


AMMASSI GLOBULARI


GALASSIE